BIO


fotopromozionale2015_300x20Alessandro Grazian
 nasce nella seconda metà degli anni 70 a Padova.
A 15 anni inizia a suonare e dopo svariate esperienze musicali nel 2000 intraprende la carriera solista e nel 2005 pubblica il primo album intitolato CADUTO (Trovarobato / Macaco Records). Con questo disco inaugura la collaborazione con Enrico Gabrielli (Afterhours, Mariposa, Calibro 35) con cui realizzerà anche dischi successivi. In seguito alla fortunata tournèe di promozione dell’album, Alessandro si dedica al teatro partecipando come musicista di scena a diversi spettacoli. Nell’aprile 2008 esce in free download l’ep SOFFIO DI NERO che dà inizio alla collaborazione con Nicola Manzan (Bologna Violenta, Baustelle, Teatro degli Orrori).
Nel maggio 2008 viene pubblicato Il Dono – Tributo ai Diaframma, compilation/tributo in cui Grazian partecipa reinterpretando “Fiore non sentirti sola”.
Nell’ottobre 2008 esce il secondo nuovo album intitolato INDOSSAI. Il disco viene accolto bene da pubblico e critica e diventa disco della settimana su Fahrenheit di Radio Tre per poi entrare in programmazione su Radio Uno. Il disco vanta la partecipazione di numerosi ospiti tra cui Emidio Clementi dei Massimo Volume. All’uscita del nuovo disco parte subito un intenso tour di presentazione di oltre 60 date che tocca l’Italia dal Nord al Sud. Nell’ottobre 2009 arriva la nuova produzione discografica di Grazian: un minialbum contenente 5 canzoni inedite e intitolato L’ABITO. Nel novembre 2011 esce la compilation Sulle labbra di un altro, un doppio CD dedicato a Luigi Tenco (Grazian partecipa interpretando la canzone “Ballata dell’arte“). Nell’estate del 2012 Grazian accompagna alla chitarra Edda (ex frontman dei Ritmo Tribale) nel tour estivo del suo disco “Odio i vivi”. Nell’ottobre 2012 esce per Ghost Records il nuovo album ARMI che vede la collaborazione di Leziero Rescigno (La Crus, Amor Fou). Questo disco segna una svolta più rock e viene accolto con grande favore ottenendo riscontri positivi sulle riviste di settore e su importanti periodici nazionali come Il Venerdi di Repubblica e Vanity Fair. Il disco è stato inoltre trasmesso da numerose testate radiofoniche collezionando anche diverse interviste tra cui Isoradio Rai, Rai 1 e  Radio 2 Rai.  Il singolo “Armi” è stato in playlist su Radio 2 Rai.

fotopromozionalefinestraDa questo album vengono tratti tre videoclip (Armi , Soltanto io e Il Mattino). Nella primavera del 2014 esce il nuovo album di Nada intitolato ‘Occupo Poco Spazio’ in cui Grazian suona le chitarre e i bassi e nell’estate del 2014 Grazian cura la produzione artistica e gli arrangiamenti del nuovo disco solista di Federico Fiumani intitolato “Un ricordo che vale 10 lire”.
Nel gennaio 2015 esce il quarto disco di Grazian intitolato L’ETÀ PIÙ FORTE a cui collaborano tra gli altri Rodrigo D’Erasmo (Afterhours) e Antonio ‘Cooper’ Cupertino.

Alessandro Grazian ha ricevuto numerosi riconoscimenti musicali e in parallelo all’attività di cantautore collabora con numerosi artisti in qualità di musicista e co-autore/arrangiatore e si occupa di sonorizzazioni (nel 2003 ad esempio pubblica il disco strumentale di musica per la danza ONDE per la RES) e di colonne sonore (finalista al Torino Film Festival nel 2010 e al Festival di Cannes 2011 col regista Pasquale Marino).

Lavora anche nel campo dell’arte figurativa: di successo il suo progetto pittorico “Ritratti da Grazian” (esposizione itinerante di ritratti ad olio di musicisti indipendenti che tra le altre cose ha avuto il patrocinio della Regione Lombardia).